May 24, 2017 - 606 Views

Gemellaggio a bologna

Tra il 22 e il 24 maggio, la squadra dei pulcini della S.E.L.E.S. (Scuola Etica e Libera di Educazione allo Sport) di Gioiosa Ionica, si è recata in viaggio di scambio e gemellaggio a Bologna.. .

La S.E.L.E.S. è una scuola calcio basata sull’idea che lo sport sia un ottimo strumento di aggregazione sociale, educazione alla legalità e al rispetto delle regole e del prossimo; nella profonda convinzione che i cambiamenti partono dai “più piccoli” e che informare e riflettere insieme sulle cose sia fondamentale per una crescita sana e per essere, in futuro, cittadini partecipi e attivi della propria comunità. Oltre alle normali attività di allenamento, coordinazione, motricità, tattiche e tecniche di gioco, la S.E.L.E.S. svolge anche attività in aula. Prima di entrare in campo i bambini, di età compresa tra 4 e 15 anni, passano circa mezz’ora in aula parlando insieme di vari argomenti: regole, rispetto in campo e fuori, bullismo, emozioni, sconfitta, fair-play, igiene, alimentazione, legalità, diritti e doveri, ambiente, ecc. A Bologna il gruppo di pulcini, di età compresa tra 9 e 12 anni, è stato ospite della Parrocchia di San Giovanni Battista e Santa Gemma di Casteldebole. L’esperienza è stata organizzata da don Luciano, Sarti Cappellano del Bologna Calcio e di don Massimo Vacchetti, responsabile della Pastorale dello Sport della Diocesi di Bologna. I ragazzi della S.E.L.E.S. hanno svolto le seguenti attività: - Incontro di scambio e conoscenza con gli allievi delle scuole Secondarie “A. Volta” di Casteldebole. Presso l’istituto scolastico i ragazzi della S.E.L.E.S. hanno presentato la propria scuola calcio con il supporto di slides, spiegando ai coetanei le attività in aula e in campo. Parte dell’incontro è stata dedicata al racconto, da parte degli allievi, della storia dei giudici Falcone e Borsellino, del loro impegno contro le mafie e del loro sacrificio; - I ragazzi della S.E.L.E.S. hanno poi partecipato al triangolare di calcio per ragazzi “I Memorial Giovanni Falcone” presso la sede della squadra calcio Bologna F.C. in cui si sono piazzati al primo posto. Grande entusiasmo e spirito sportivo con le altre squadre partecipanti al torneo: la Polisportiva Antal Pallavicini e il Bologna F.C.; - Al termine del torneo si è svolta una grande festa, tutti insieme tra giocatori delle tre squadre, staff e genitori, presso il villaggio “Senza barriere”. Alla festa è intervenuto il calciatore del Bologna F.C. Adam Masina. Durante la cena gli allievi della S.E.L.E.S. hanno distribuito il proprio codice di fair play ai ragazzi delle altre squadre. Il codice di fair play è un piccolo vademecum che tutti gli allievi della scuola calcio portano sempre con sé e che contiene dieci semplici regole di buon comportamento da seguire in campo e anche fuori. Anche i genitori che hanno accompagnato la squadra hanno distribuito ai genitori delle altre squadre il proprio codice di fair play (realizzato durante gli incontri in aula tra genitori della S.E.L.E.S., educatori, psicologa e staff). Il codice per i genitori è un invito al tifo sano e al rispetto delle aspirazioni e dei desideri del proprio figlio. Al ritorno dal viaggio una festa organizzata dai genitori a Gioiosa Ionica. Un viaggio che è stato per i ragazzi una bellissima esperienza di crescita e che ha ricordato a tutti la vera dimensione del calcio e dello sport in generale: gioco, divertimento, regole, legalità, scambio e socializzazione.

Top
All for Joomla All for Webmasters
Questo sito web utilizza i cookie per offrire una migliore esperienza di navigazione,scorrendo questa pagina l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. More details…